Close
Logo

Chi Siamo

Sjdsbrewers — Il Posto Migliore Per Conoscere Il Vino, Birra E Superalcolici. Indicazioni Utili Da Parte Di Esperti, Infografica, Mappe E Altro Ancora.

Articoli

Come trasformare qualsiasi stanza in una cantina per vini

Intestazione della cantina dei vini

Il motivo per cui le cantine sono 'cantine' è perché tendono ad avere un buon equilibrio dei tre fattori principali per la conservazione del vino a lungo termine: scarsa illuminazione, temperature costanti (fresche) e umidità costante e moderata.

Quindi trasformare una stanza in una cantina di vini significa davvero solo capire come portare la magia della cantina (e idealmente nessuno dei raccapriccianti) in un'altra stanza.



Se hai una stanza libera al piano di sotto, è sempre una scelta migliore: è probabile che sarà più bello. E, naturalmente, la quantità di impegno che dovrai dedicare al monitoraggio di luce, umidità e temperatura varierà a seconda di dove vivi (Seattle vs Santa Fe vs Ft. Lauderdale, ecc.). Ma possiamo darti alcune linee guida su come almeno 'cantinare' una stanza al tuo posto in modo che sia una casa più comoda per la tua collezione di vini.



36 Regali e gadget per chiunque ami le bevande

Il problema della luce UV potrebbe essere il più semplice: non avviare la tua cantina improvvisata in una stanza di fango o ovunque con troppa luce. Stai cercando qualcosa che abbia a che fare con quella stanza deprimente senza finestre? Bene, ora ce l'hai. Non ci sono molti danni che una lampadina può fare, ma è una buona regola pratica mantenere i livelli di luce generalmente bassi. Abbastanza per non rovesciare il portabottiglie del vino, ma non così tanto che le tue bottiglie si scaldano sotto il ronzio costante di alcune lampade fluorescenti.

L'umidità è certamente un fattore, ma meno pressante della luce o delle maggiori fluttuazioni di temperatura, poiché l'umidità, o una sua mancanza, asciuga solo il tappo e lascia la tua bottiglia vulnerabile a troppo ossigeno. Troppa umidità crea muffa: un rischio, ma ci vorrebbe molta umidità e negligenza per arrivarci. Il livello di umidità ideale è del 70%, ma puoi trovare esperti che consigliano dal 50 all'80%. Se vivi in ​​un clima semi-medio (cioè non stai conservando vino a Juneau o Phoenix), i livelli di umidità non dovrebbero essere troppo difficili da monitorare. Soprattutto con aggeggi fantastici come questo .



Le fluttuazioni di temperatura non sono così facili. Secondo Jancis Robinson , la fluttuazione della temperatura 'è il rischio più grave per la conservazione del vino'. Immagina di lasciare una bottiglia di vino nella tua auto in una giornata calda o durante la notte al freddo. Quelli cambiamenti di temperatura può influire sull'apertura della bottiglia (lasciando entrare più ossigeno, il che è negativo) o persino, se si passa dal freddo al caldo, di 'cuocere' il vino, evaporando alcuni dei suoi deliziosi composti volatili, cambiando sostanzialmente la sua chimica essenziale e lasciandoti con un sapore più vicino a qualcosa di prunoso e tagliente.

Quello che devi creare nella tua cantina fai da te è consistenza di temperatura, il che potrebbe significare un modo per raffreddarlo o, se vivi al nord, riscaldarlo molto delicatamente. La temperatura ideale è di 55 F, anche se spesso viene fornito un intervallo (Robinson consiglia da 50 a 59 F, ma dice che puoi arrivare fino a 68 F.Non apposta, dal momento che più fresco è meglio, ma quel segno di 68 F è ancora appena appena sicuro). Le regole di base della conservazione del vino e dell'impatto della temperatura, secondo Robinson: “il vino più fresco viene mantenuto, più lentamente, e molto forse più interessante, si svilupperà. Più caldo è immagazzinato, più velocemente maturerà (perché il calore accelera inevitabilmente tutte le reazioni e viceversa. '

Un modo per creare la costanza della temperatura è un sistema di raffreddamento del vino. Una versione a basso costo ti eseguirà $ 900, dare o prendere , e sembra decisamente un'unità AC degli anni '90. Alcuni sono molto più costosi, specialmente i tipi che correre su un sistema di condotti —Con l'unità di raffreddamento ingombrante e dall'aspetto poco elegante tenuta nelle vicinanze e tubi che pompano e aspirano aria calda e fredda secondo necessità per mantenere le temperature ideali.



I sistemi di raffreddamento del vino non sono un must: un audace sperimentatore fai-da-te di Orange County, in California, ha scelto un armadio per la sua cantina, proteggendolo dalle fluttuazioni di calore della California meridionale con un isolamento. Lo chiama 'raffreddamento passivo'. Se segui questa strada, ti consigliamo un buon termometro a lettura digitale, in modo da poter monitorare la temperatura del tuo succo.

Parlando di isolamento, se hai tutta questa fatica per creare condizioni di conservazione del vino perfette in una stanza, vorrai assicurarti che la porta di quella stanza sia ben isolata in modo che la temperatura interna e l'umidità rimangano costanti. Ricordi quando tua madre o tuo padre ti sgridavano per aver lasciato le finestre aperte con l'aria condizionata accesa? ('Cosa? Sto pagando per rinfrescare la vita all'aria aperta ??') Qui è esattamente lo stesso principio. Comunque crei la tua perfetta cantina per vini non da cantina, vorrai chiuderla al resto della tua dimora nel modo più sicuro possibile. Mantieni la magia dentro. Sì, un modo inquietante per dirlo.